Abilita il javascript!

contributo istituto e tasse scolastiche

Come fare per...



Versare il contributo d'Istituto e le tasse scolastiche

Scarica il documento in formato pdf

Il contributo d'Istituto

Le scuole statali ricevono annualmente dallo Stato una quota, chiamata "funzionamento scolastico", che dovrebbe permettere loro di garantire la copertura economica di ogni esigenza della comunità scolastica. Purtroppo, non è così.

Senza il Contributo d'Istituto, versato dalle famiglie all'atto dell'iscrizione, la maggior parte delle attività che vengono svolte dall'Istituto (la cosiddetta "offerta formativa") non potrebbe essere realizzata.

Con il versamento del contributo d'Istituto si migliora il servizio che la scuola può offrire agli studenti: si attrezzano le aule con i dispositivi multimediali per svolgere lezioni in modalità innovativa, si acquistano i device da fornire in prestito d'uso agli studenti che ne hanno necessità, si potenziano i laboratori, si offrono le attività scolastiche integrative, si coprono le spese per l'assicurazione, si acquistano i libretti delle giustifiche, si garantisce la comunicazione scuola-famiglia attraverso il mantenimento del Registro elettronico…

Chi stabilisce il contributo d'Istituto?

La delibera del Consiglio d'Istituto n. 11 del 6 giugno 2017 ha stabilito l'importo del Contributo d'Istituto per gli studenti del Liceo Newton. La decisione non è pertanto del Dirigente scolastico, ma è condivisa da tutte le componenti facenti parte della comunità educante del Liceo, in quanto studenti, genitori, docenti e personale ATA partecipano ai lavori del Consiglio di Istituto, organo che approva il Programma Annuale, sul quale sono indicati i progetti e le risorse ad essi destinati, compresi i contributi degli studenti con le relative finalizzazioni.

L'importo del contributo d'Istituto è di € 150,00. Per ogni altro figlio iscritto al Liceo nello stesso anno scolastico il contributo è ridotto a € 100,00. In pratica, l'ammontare del contributo d'Istituto a carico di ogni famiglia ammonta a soli 41 centesimi al giorno.

Il contributo d'Istituto non è riducibile in base al reddito. Esso è, però, detraibile: le norme recenti hanno ampliato le ipotesi in cui il contribuente può usufruire della detrazione IRPEF per le spese sostenute per erogazioni liberali a favore di istituti scolastici di ogni ordine e grado, statali e paritari, pari al 19% dell'importo versato (Legge 2 aprile 2007, n. 40).

Come e quando viene versato?

Il contributo d'Istituto può essere versato in un'unica soluzione, oppure in due rate, come stabilito dalla delibera del Consiglio d'Istituto n. 32 del 23 ottobre 2018:

  • per le classi prime:
    • in un'unica soluzione di € 150,00 a luglio, all'atto della formalizzazione dell'iscrizione;
    • in due rate, la prima di € 75,00 a luglio, all'atto della formalizzazione dell'iscrizione, e la seconda di € 75,00 entro il 30 settembre;
  • per le classi dalla seconda alla quinta:
    • in un'unica soluzione di € 150,00 a gennaio, entro la data di scadenza dell'iscrizione;
    • in due rate, la prima di € 75,00 a gennaio, entro la data di scadenza dell'iscrizione, e la seconda di € 75,00 entro la prima settimana di luglio.

Come viene utilizzato il contributo d'Istituto?

In un'ottica di trasparenza e per sottolineare l'importanza del contributo d'Istituto per il Liceo, il rendiconto consuntivo, suddiviso per voci di spesa, dell'utilizzo del contributo negli ultimi quattro anni è pubblicato sul sito del Liceo, nella sezione Trasparenza, al link:

https://www.liceonewton.it/downloads/utilizzo-contributo-iscrizione.pdf

In quali casi il contributo viene restituito?

Qualora lo studente, iscritto al Liceo Newton, decida di trasferirsi in un'altra scuola, potrà richiedere il rimborso del contributo già versato per l'anno scolastico a cui si riferisce.

La richiesta va indirizzata al Dirigente scolastico del Liceo, entro e non oltre il 30 settembre dell'anno scolastico di riferimento, sull'apposito modello S16, indicando nella domanda il codice IBAN del conto corrente e l'intestatario a cui deve essere fatto il rimborso. Dopo tale data non sarà più possibile richiedere il rimborso.

Le tasse scolastiche

Nella scuola secondaria di secondo grado, le tasse scolastiche previste dall'art. 200, comma 1 del D.Lgs. 297/1994, introdotte dall'art. 4 della Legge 28 febbraio 1986 e adeguate con D.P.C.M. 18 maggio 1990, versate direttamente all'erario dello Stato in un'unica soluzione, sono le seguenti:

  • tassa di iscrizione;
  • tassa di frequenza;
  • tassa per Esame di Stato;
  • tassa di rilascio del diploma;
  • tassa per esami di idoneità e integrativi.

Importi

Classe Iscrizione Frequenza Esame di Stato Rilascio del diploma Esami di idoneità e integrativi
1 - - - - € 12,09
2 - - - -
3 - - - -
4 € 6,04* € 15,13* - -
5 € 15,13 € 12,09 € 15,13

* per un versamento totale di € 21,17.

Le tasse di iscrizione e di frequenza devono essere versate all'atto dell'iscrizione all'anno successivo; la tassa per l'Esame di Stato deve essere versata dai candidati entro la data fissata dall'annuale circolare che regola le iscrizioni all'Esame (di norma la scadenza è fissata al 30 novembre); la tassa per il rilascio del diploma deve essere versata dagli studenti all'atto del ritiro dello stesso.

Esenzione dal pagamento delle tasse scolastiche

L'art. 200 del D.Lgs. 297/1994 prevede che siano dispensati dal pagamento delle tasse scolastiche:

  • (per merito) gli studenti che abbiano conseguito una votazione non inferiore agli otto decimi di media negli scrutini finali; inoltre, il voto in condotta non deve essere inferiore ad otto decimi;
  • (per reddito) gli studenti appartenenti a nuclei familiari con redditi complessivi non superiori ai limiti di cui all'art. 28, comma 4, della Legge 28 febbraio 1986, n. 41 (Legge finanziaria 1986), come modificato dal D.M. 370/2019;
  • (per appartenenza a speciali categorie di beneficiari) gli studenti che appartengono a famiglie di disagiata condizione economica e rientrino in una delle seguenti categorie:
    • orfani di guerra, di caduti per la lotta di liberazione, di civili caduti per fatti di guerra, di caduti per causa di servizio o di lavoro;
    • figli di mutilati o invalidi di guerra o per la lotta di liberazione, di militari dichiarati dispersi, di mutilati o di invalidi civili per fatti di guerra, di mutilati o invalidi per causa di servizio o di lavoro;
    • ciechi civili;
    • coloro che siano essi stessi mutilati od invalidi di guerra o per la lotta di liberazione, mutilati od invalidi civili per fatti di guerra, mutilati od invalidi per causa di servizio o di lavoro.

Il D.M. 19 aprile 2019, n. 390, stabilisce l'esonero totale dal pagamento delle tasse scolastiche per gli studenti del quarto e del quinto anno dell'istruzione secondaria di secondo grado, appartenenti a nuclei familiari il cui valore dell'Indicatore della situazione economica equivalente (lSEE) è pari o inferiore a € 20.000,00.

Gli studenti stranieri che si iscrivono negli istituti e scuole statali ed i figli di cittadini italiani residenti all'estero che vengono a compiere i loro studi in Italia sono dispensati dal pagamento delle tasse.

Il beneficio della dispensa si perde per gli studenti che incorrano nella punizione disciplinare della sospensione superiore a cinque giorni od in punizioni disciplinari più gravi.

Il beneficio è sospeso anche per gli studenti ripetenti, tranne che in casi di comprovata infermità.

Richiesta di dispensa dal pagamento delle tasse scolastiche

Le domande dirette a ottenere la dispensa dal pagamento dalle tasse vanno presentate in carta semplice, al Dirigente scolastico, compilando l'apposito modello S34 entro la data di scadenza delle iscrizioni.

Per quanto riguarda la dispensa per merito, in attesa di conoscere i risultati degli scrutini dell'anno scolastico in corso, lo studente se maggiorenne o il genitore possono richiedere la sospensione temporanea del pagamento delle tasse. A fine anno scolastico, qualora la media risultasse inferiore a 8/10, si dovrà provvedere al pagamento delle tasse lasciate in sospeso.

Per effettuare la richiesta di dispensa per motivi economici, alla domanda va allegata copia dell'attestazione ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) in corso di validità.

Come effettuare i versamenti

Tutti i pagamenti dovuti e/o volontari per i diversi servizi erogati dal Liceo devono essere effettuati attraverso il sistema Pago In Rete.

Le informazioni su come effettuare il pagamento possono essere consultate sul sito web del Liceo al seguente link:

https://www.liceonewton.it/?p=pagamenti