Abilita il javascript!

esame di stato

L’Esame di Stato

Scarica i Documenti del 15 maggio

La composizione delle commissioni e le modalità di svolgimento dell'Esame di Stato per l'anno scolatico 2019-2020 sono definite:

CRITERI PER L'AMMISSIONE

Sono ammessi all'Esame di Stato gli studenti iscritti all'ultimo anno di corso dei percorsi di istruzione secondaria di secondo grado, anche in assenza dei requisiti legati alla frequenza di almeno il 75 per cento del monte ore annuo delle lezioni, al profitto almeno sufficiente in ciascuna disciplina ivi inclusa la condotta, allo svolgimento delle prove INVALSI e allo svolgimento del numero minimo delle ore previste per i PCTO.

COMMISSIONI

Le Commissioni dell'Esame di Stato sono composte da un presidente esterno e da sei commissari interni scelti dai Consigli di Classe.

PROVE SCRITTE

Non sono previste prove scritte. Esse sono sostituite da un colloquio, che ha la finalità di accertare il conseguimento del profilo culturale, educativo e professionale dello studente.

 
COLLOQUIO
Il colloquio, che ha la durata massima di 60 minuti, comprenderà le seguenti sezioni:
  • discussione di un elaborato concernente le discipline di indirizzo che sarebbero state oggetto della seconda prova scritta: Latino e Greco per il Liceo Classico; Matematica e Fisica per il Liceo Scientifico e il Liceo Scientifico delle Scienze applicate. L'argomento è assegnato a ciascun candidato su indicazione dei docenti delle discipline di indirizzo medesime entro il 1° di giugno. Gli stessi possono scegliere se assegnare a ciascun candidato un argomento diverso, o assegnare a tutti o a gruppi di candidati uno stesso argomento che si presti a uno svolgimento fortemente personalizzato. L'elaborato è trasmesso dal candidato ai docenti delle discipline di indirizzo per posta elettronica entro il 13 giugno;

  • discussione di un breve testo, già oggetto di studio nell'ambito dell'insegnamento di lingua e letteratura italiana durante il quinto anno e ricompreso nel Documento del Consiglio di Classe;

  • analisi, da parte del candidato, del materiale scelto dalla commissione (analisi di testi, documenti, esperienze, progetti, problemi) tenendo conto del Documento del Consiglio di Classe;

  • esposizione da parte del candidato, mediante una breve relazione ovvero un elaborato multimediale, dell'esperienza di PCTO svolta nel corso del percorso di studi;

  • accertamento delle conoscenze e delle competenze maturate dal candidato nell'ambito delle attività relative a "Cittadinanza e Costituzione".

La valutazione del colloquio avviene tramite la griglia predisposta dal Ministero dell'Istruzione (allegato B all'OM 10/2020.

Scarica la griglia di valutazione del colloquio

PROVE INVALSI

Non sono svolte.

PUNTEGGIO COMPLESSIVO DELL'ESAME

Il punteggio complessivo è in centesimi, così distribuiti:

  • 60 punti: credito scolastico (assegnato in sede di scrutinio dal Consiglio di Classe);
  • 40 punti: prova d'esame (assegnato dalla Commissione).

Il punteggio minimo per superare l’esame è fissato in 60 punti.

La Commissione d’Esame può motivatamente integrare il punteggio, fino ad un massimo di 5 punti, in considerazione del processo formativo e dei risultati di apprendimento conseguiti sulla base della programmazione svolta, nonché per i candidati che abbiano conseguito un credito scolastico di almeno cinquanta punti e un risultato nella prova di esame pari almeno a trenta punti

CREDITO SCOLASTICO
Il credito scolastico è attribuito fino a un massimo di 60 punti di cui 18 per la classe terza, 20 per la classe quarta e 22 per la classe quinta. Il Consiglio di classe, in sede di scrutinio finale, provvede alla conversione del credito scolastico attribuito al termine della classe terza e della classe quarta e all'attribuzione del credito scolastico per la classe quinta sulla base delle seguenti tabelle:

Credito scolastico
(prima della conversione per le classi terze e quarte)
Media dei voti

Classe terza

Classe quarta Classe quinta
M < 5 - - 9-10
5 ≤ M < 6 - - 11-12
M = 6 7-8 8-9 13-14
6 < M ≤ 7 8-9 9-10 15-16
7 < M ≤ 8 9-10 10-11 17-18
8 < M ≤ 9 10-11 11-12 19-20
9 < M ≤ 10 11-12 12-13 21-22

Conversione del credito classe terza
Credito conseguito Nuovo credito attribuito
7 11
8 12
9 14
10 15
11 17
12 18

Conversione del credito classe quarta
Credito conseguito Nuovo credito attribuito
8 12
9 14
10 15
11 17
12 18
13 20

Nella prima tabella, M rappresenta la media dei voti conseguiti in sede di scrutinio finale di ciascun anno scolastico. Se il decimale della media M dei voti è superiore a 5, viene preso il valore più alto della banda. In caso di decimale della media M dei voti inferiore o uguale a 5, viene preso il valore più basso.

L’automatismo precedente non vale sempre: si otterrà infatti il minimo della banda anche in presenza di decimale della media dei voti superiore a 5 in caso di ammissione all’esame di Stato con una insufficienza.

È possibile accedere al credito più alto della banda pur avendo una media M dei voti non adeguata se si possiedono i seguenti requisiti:

  • condotta non inferiore a 9;
  • valutazione in religione cattolica o in attività alternativa alla RC al livello di “moltissimo”;
  • partecipazione a un’attività extracurricolare, organizzata dalla scuola;
  • non più di un aiuto nelle materie non pienamente sufficienti (6*);
  • in aggiunta solo per la classe quinta: valutazione positiva, espressa dal Consiglio di classe, relativamente ai percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (PTCO).

Il Consiglio di classe, in sede di scrutinio finale, può motivatamente deliberare l’attribuzione del punto di credito anche in assenza di uno dei precedenti requisiti.

LE DATE

La sessione dell'Esame di Stato ha inizio il giorno 17 giugno 2020 alle ore 8:30, con l'avvio dei colloqui

DOCUMENTI DEL 15 MAGGIO

Scarica i Documenti del 15 maggio

.